Premio Pulitzer

Il Premio Pulitzer è il più importante e ambito premio per quanto riguarda per il giornalismo, ma che contempla anche i successi letterari e le composizioni musicali.

Storia

Il Premio Pulitzer prende il nome da Joseph Pulitzer, giornalista ed editore di origini ungheresi emigrato negli Stati Uniti vissuto tra la seconda metà dell’Ottocento e l’inizio del Novecento.

Nel 1892 Pulitzer propose alla Columbia University di New York di istituire una scuola di giornalismo, che sarebbe stata la prima al mondo, e si offrì di finanziarla. Il progetto però vide la luce solo dopo la sua morte, avvenuta nel 1911. Nel suo testamento Pulitzer lasciò 2 milioni di dollari in eredità alla Columbia.

Le categorie vennero espressamente indicate dal signor Pulitzer nel suo testamento: almeno quattro premi avrebbero dovuto essere dedicati al giornalismo e altri quattro alle opere letterarie. Tuttavia, negli anni le categorie si moltiplicarono, aprendosi alla composizione musicale, alla poesia e alla fotografia. Oggi, per l’appunto, le categorie sono diventate ben ventuno.

Il premio per ciascun vincitore consiste in un assegno di $10.000 – divenuti $15.000 nel 2017 – e, per quanto riguarda la categoria giornalismo, molto cara al benefattore che rese possibile il premio, all’eccellenza di quell’anno viene conferita anche una medaglia d’oro. Nel giornalismo la nomina viene fatta non a una persona o a un team specifico, ma alla sua testata, in relazione a un articolo o a un’inchiesta in particolare. Normalmente la testata giornalistica ha sempre anche un’edizione cartacea, ma nel 2010 il premio del vincitore fu assegnato per la prima volta a un sito internet: ProPublica.org, che si distingue per essere una testata giornalistica disponibile solo online e dedicata principalmente al giornalismo investigativo.

Giuria della concorrenza

Il Premio Pulitzer viene assegnato dal Consiglio di fondazione della Columbia University sulla base dei risultati dell’Advisory Board. È questo organo che ha il voto decisivo nel determinare i vincitori. I membri dell’Advisory Board stanno sviluppando criteri di aggiudicazione.

Inizialmente, il consiglio era composto da soli tredici membri, ma a metà del 1990 erano già diciassette. Ad oggi, il Comitato Pulitzer comprende 19 esperti, tra cui l’amministratore del premio, cinque noti editori, un editorialista, sei editori e sei scienziati.

Il Premio Pulitzer per la narrativa (Pulitzer Prize for Fiction) è un premio letterario assegnato annualmente dal 1948 ad un’opera di narrativa di un autore statunitense, che tratti in preferenza della vita americana.

Ha sostituito il Premio Pulitzer per il romanzo (Pulitzer Prize for the Novel), assegnato dal 1918 al 1947.

A partire dal 1980 sono stati annunciati i finalisti.

Tutti i vincitori

Di seguito vengono segnalati tutti i libri partecipanti alle finali del Premio.

Anno 2000 – 2021

AnnoTitoloAutore
2021 The Night WatchmanLouise Erdrich
2020Colson Whitehead
2019Richard Powers
2018Andrew Sean Greer
2017Colson Whitehead
2016Viet Thanh Nguyen
2015Anthony Doerr
2014Donna Tartt
2013Adam Johnson
2011Jennifer Egan
2010Paul Harding
2009Elizabeth Strout
2008Junot Díaz
2007Cormac McCarthy
2006Geraldine Brooks
2005Marilynne Robinson
2004Edward P. Jones
2003Jeffrey Eugenides
2002Richard Russo
2001Michael Chabon
2000Jhumpa Lahiri

Anno 1980 – 1999

AnnoLibroAutore
1999Le ore Michael Cunningham
1998Philip Roth
1997Steven Millhauser
1996Il giorno dell'Indipendenza Richard Ford
1995Carol Shields
1994Annie Proulx
1993Robert Olen Butler
1992La casa delle tre sorelleJane Smiley
1991John Updike
1990Oscar Hijuelos
1989Anne Tyler
1988Toni Morrison
1987Peter Matthew Hillsman Taylor
1986Larry McMurtry
1985Alison Lurie
1984William Kennedy
1983Alice Walker
1982John Updike
1981John Kennedy Toole 
1980Norman Mailer
LA MIA BIBLIOTECA